Sampierdarena

Comune autonomo dal fino alquando insieme con altri diciotto comuni del genovesato fu inglobato nel comune di Genova, era un'importante cittadina industriale alle porte del capoluogo ligure; nella ripartizione amministrativa del comune fu dal una "delegazione" e dal una "circoscrizione". Ernest Hemingway accenna a Sampierdarena nel paragrafo "Dopo la pioggia" del racconto Che ti dice la patria? Sampierdarena confina a levante con San Teodoro, a nord con Rivaroloa ponente con Cornigliano e a sud con l' area portuale. Primo centro del ponente genovese, esterno alla cerchia delle seicentesche Mura NuoveSampierdarena comprende il tratto di litorale, oggi interamente occupato da infrastrutture portuali, tra il promontorio di Capo di Incontri genopva dove sorge la Lanterna a levante e la foce del torrente Polcevera a ponente. Nella zona a monte, quella di Promontorio, il limite tra Sampierdarena e San Teodoro è definito dalle mura degli Angeli, ancora ben conservate. L'imponente viadotto Polcevera dell' autostrada A10con siti incontri bolzano suoi svincoli ai piedi del forte Crocettadelimitava, prima del crollo, Sampierdarena dal quartiere di Rivarolo. Il territorio all'interno del quartiere comprende due crinali che culminano alla sommità del colle di Promontorio, delimitando i bacini di incontri genopva piccoli rivi, il fossato di Incontri genopva Bartolomeo e quello di Promontorio; il crinale di ponente, quello di Belvedere, si affaccia sulla parte del quartiere in sponda sinistra del Polcevera, comprendente le "unità urbanistiche" Campasso e San Gaetano. Sampierdarena assieme a Voltri è incontri genopva delle zone dell'area urbana genovese maggiormente esposte alla tramontana durante i mesi invernali: Pertanto, il clima in queste giornate risulta decisamente più freddo rispetto incontri genopva centro della città, al levante cittadino e alle zone adiacenti del ponente genovese. Centro di origine antica, borgo di pescatori e agricoltori, deriva il suo nome dall'antica chiesa di San Pietro dell'Arena, intitolata a Sant'Agostino daldopo che il re longobardo Liutprandodurante il trasferimento dalla Sardegna a Paviavi aveva deposto le ceneri del santo [3] all'interno di una piccola "cella" da cui il nome dell'attuale chiesa, Santa Maria della Cella. La denominazione di "San Pier d'Arena" rimase quella ufficiale del comune autonomo e poi della "delegazione" fino alquando con la riforma toponomastica del comune di Genova fu definitivamente adottato il toponimo "Sampierdarena". Fino al XII secolo nella zona dell'attuale quartiere esistevano solo piccoli nuclei abitati da pescatori e contadini, tra i quali il borgo sorto attorno porno incontri a catania una piccola cappella, dove secondo la tradizione nel sarebbe transitato il re longobardo Liutprando con le reliquie di Sant'Agostino. Si ritiene che questa chiesetta fosse in origine dedicata a San Pietroin seguito intitolata Sant'Agostino e oggi compresa all'interno del complesso di Santa Maria della Cella, costruito nel Con l'aumentare della popolazione, il 2 febbraio il borgo, con incontri genopva nome di "Sancto Petro de Arena", ottenne dignità di centro urbano e una certa autonomia amministrativa, con la costituzione del Comuneretto da tre consoli, restando comunque di fatto sotto la giurisdizione della vicina Genova.

Incontri genopva Menu di navigazione

Pier d'Arena, sostituiva il più angusto percorso formato dalle attuali vie Dottesio e Daste. Altre ancora, pur esistenti, ma trasformate nel tempo in appartamenti, hanno perso del tutto la connotazione di edifici patrizi, come la villa Grimaldi Sanguineti di via Dottesio, Di essa nulla rimase. Nel XV secolo i Doria ricostruirono la chiesa e l'affidarono agli agostiniani , che vi rimasero fino al Nel fondendosi con la Società Ginnastica Andrea Doria diede i natali alla formazione genovese della Sampdoria. Inoltre, per la vicinanza al porto, vi si trovano alcuni dei più importanti scali merci genovesi:. La parte centrale del parco, compresa tra via Cantore e corso Scassi, su cui si apre l'ingresso principale dell'ospedale, è oggi un giardino pubblico, il più grande nell'area urbana di Sampierdarena, riqualificato nei primi anni duemila dopo un periodo di degrado nella seconda metà del Novecento. A quell'epoca veniva a prendere forma l'assetto urbanistico della cittadina, caratterizzato dalle ville e dagli insediamenti sorti a servizio di queste, oltre che dalle abitazioni più popolari, che formano, come ben evidenziato dal dipinto di Cristoforo Grassi Veduta di Genova nell'anno , una lunga e ininterrotta palazzata lungo il litorale, quella che ancora oggi costituisce il lato a monte di via S. Per l'assenza di notizie storiche documentate non si conosce quante fossero in origine le torri di difesa del litorale: Il 19 aprile la chiesa venne consacrata dal cardinale Giuseppe Siri. Numerose le opere d'arte che vi sono conservate: Intorno alla metà del Seicento , dopo che per pochi anni vi si erano succeduti prima i Barnabiti e poi i Minimi di S.

Incontri genopva

Sampierdarena (un tempo San Pier d'Arena, San Pê d'Ænn-a o Sanpedænn-a in genovese, pronuncia [saŋˈpeˈdɛŋa]) è uno dei più popolosi quartieri di Genova.. Comune autonomo dal fino al , quando insieme con altri diciotto comuni del genovesato fu inglobato nel comune di Genova, era un'importante cittadina industriale alle porte del capoluogo ligure; nella ripartizione.

Incontri genopva